MESSAGGERO FROSINONE 15-01-2022

Sezione: STAMPA
«Uniti per salvarci dalla pandemia» Il dialogo tra il vescovo e il rabbino
Autore: Lauretti Maria Laura

«Uniti per salvarci dalla pandemia» Il dialogo tra il vescovo e il rabbino
L'INCONTRO
Nel tempo che abbiamo davanti il vescovo della Diocesi di Frosinone, monsignore Ambrogio Spreafico e il rabbino della comunità ebraica Riccardo Di Segni intravedono un cammino da condividere. Entrambi lo hanno confermato alla folta platea che si è riunita nell'auditorium del Conservatorio di Frosinone, giovedì scorso, per l'incontro 'Di fronte alla pandemia ci salviamo soltanto insieme?', in occasione della XXXIII Giornata per l'approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei. Moderati dal professore Pietro Alviti - accompagnati dallo spettacolo musicale del progetto DAVKA Jewish Music (con Maurizio Di Veroli, Desiree Infascelli, Daniele Ercoli), la partecipazione del Coro Ludica Vocalia Fabraterna del Liceo scientifico e linguistico di Ceccano (diretto dalla prof.ssa Vittoria D'Annibale) e grazie al contributo della Banca Popolare del Frusinate - mons. Spreafico e il rabbino Di Segni hanno ripreso un dialogo che li accomuna dal 1981. «La
pandemia si è presentata nella nostra epoca ipertecnologica - ha detto il rabbino - dimostrandoci che gli esseri umani sono fragili. Come un campanello che ha iniziato a suonare, per svegliarci, per insegnarci che non siamo iperpotenti. Offrendoci l'occasione del pentimento e invitandoci a cambiare, a reagire». «La fragilità e la debolezza - ha ribadito il vescovo Spreafico - che ci dicono che forse abbiamo qualcosa da rivedere nel nostro mondo. Da oggi dobbiamo pensare: spero che torni tutto meglio di prima! Attraverso una convivenza pacifica, come unica soluzione e risposta alla violenza».
LA SOLIDARIETÀ Il dialogo condiviso tra il rabbino e il vescovo ha permesso di guardare a quanti hanno reagito mettendosi a disposizione dell'umanità. È stata ricordata l'esperienza terribile della solitudine nella sofferenza, come quella degli anziani nelle Rsa. Per il rabbino Di Segni il contribuito della comunità ebraica va guardato anche nella direzione dell'impegno nel progresso
scientifico che si esprime a favore dell'umanità, mentre il vescovo Spreafico: «Nel nostro essere cristiani, nel nostro essere popolo c'è già la risposta. Siamo stati creati per essere un insieme e questa è l'unica strada che possiamo percorrere per evitare errori. Uomini e donne che sanno sopravvivere insieme». Hanno partecipato all'iniziativa il prefetto Ernesto Liguori, il questore Leonardo Biagioli, il Comandante provinciale dei Carabinieri Alfonso Pannone, quello dei Vigili del Fuoco Tarquinia Mastroianni, il Comandante dell'Aeroporto Marco Boveri, il Comandante della Guardia di Finanza gruppo di Frosinone Precentino Corona, il vicepresidente del Conservatorio 'Licinio Refice' Alessandra Grimaldi, il Presidente del Lions Club Frosinone Caterina Bracaglia. Sul canale youtube "Conservatorio di Frosinone ReficeWebTv" il video della giornata a cura dei tecnici Alberto Musso e Valerio Natalizia del Centro di Ricerca ed Elaborazione Audiovisiva del Conservatorio.
Maria Laura Lauretti -
'? RIPRODUZIONE RISERVATA

***

#s#10 #t#1 #c#Frosinone#c#